Crea sito

Rimedi naturali per rinforzare i capelli

In alcuni periodi dell’anno i capelli perdono all’improvviso tutta la loro vitalità e rischiano di cadere: niente di veramente preoccupante, tuttavia con qualche attenzione in più è possibile prevenire il problema e contribuire al benessere della tua chioma. Se gli integratori ti aiutano a superare il cambio di stagione con una cura dall’interno, spuntare le doppie punte ed eliminare le parti più rovinate è d’obbligo, mentre le strategie rubate agli esperti costituiscono una lezione utile da mettere in pratica ogni giorno. La prima regola? Mai usare lo shampoo puro, stemperalo con l’acqua e massaggialo sulla cute.

C_4_articolo_2109511_upiImagepp

1 – Quale tinta usi? – Colorare (o decolorare!) e usare la piastra con eccessiva frequenza stressa i capelli, che con il tempo possono sfibrarsi o addirittura cadere. Se ami colorare i capelli, o desideri ricoprire i ciuffi bianchi, presta attenzione alla tinta che scegli. Oggi in commercio sono sempre più diffuse le tinte naturali senza ammoniaca: l’efficacia è identica e i colori disponibili sono tanti. Inoltre, in diverse città si stanno diffondendo parrucchieri che utilizzano esclusivamente prodotti e trattamenti di origine naturale, perché non provare? Ricorda che spuntare i capelli, soprattutto al cambio di stagione, è importante per eliminare le doppie punte e le parti senza vitalità.

2 – Buone abitudini – I rimedi della nonna aiutano la bellezza con ingredienti semplici e naturali, prepara una maschera all’olio, in grado di nutrire e proteggere. Se ami i profumi esotici scegli l’olio di cocco, dall’aroma intenso, è utile per contrastare la forfora. Anche l’olio di semi di lino, quello di avocado e l’olio di argan aiutano la bellezza della tua chioma: puoi mescolarne qualche cucchiaio a yogurt o latte, ti aiuterà a mantenere i capelli più puliti. Inumidisci i capelli, poi applica l’olio sulla punte, nel caso di capelli particolarmente secchi o rovinati puoi avvolgere la testa con un foglio di plastica trasparente e tenere in posa per una ventina di minuti, poi sciacqua. Se hai capelli grassi aggiungi all’olio anche qualche goccia di olio essenziale di tea tree.

3 – Rinforza con i minerali – Qualche volta capita di trovare capelli ovunque, soprattutto quando la chioma è lunga. Specialmente al cambio di stagione è utile seguire uno o due cicli di integratori da assumere nell’arco della giornata con un bicchiere d’acqua. Gli integratori a base di miglio sono consigliati da molti parrucchieri perché contengono acido folico, fluoro, calcio, ferro, magnesio, silicio, zinco, potassio. Il miglio contribuisce alla formazione della cheratina e protegge unghie, ossa e denti. In pochi giorni vedrai notevoli miglioramenti.

4 – Impacco antismog – Non tutti sanno che l’henné esiste anche neutro. La colorazione classica è il rosso cosiddetto naturale, o di base, che utilizza la pianta lawsonia inermis; grazie all’aggiunta di altre erbe si ottengono poi diverse gradazioni di rosso quali mogano e tiziano, oltre al biondo, tuttavia anche la versione neutra ha molte proprietà. L’henné avvolge la tua chioma come il film di una pellicola: aiuta i capelli sottili a sporcarsi meno e ad apparire più forti al tatto. Per chi abita in zone trafficate un impacco al mese di henné neutro può essere prezioso: ti basta aggiungere acqua calda e mescolare, creando un amalgama non troppo liquido, con cui ricoprire i capelli per un’ora o due a seconda del tuo tempo a disposizione.

5 – Trucchi di bellezza – Quando lavi i capelli ricordati che lo shampoo andrebbe sempre diluito: tieni una ciotola nella doccia e, come fanno i parrucchieri, versa il detergente e poi aggiungi acqua tiepida. Questa semplice abitudine aiuterà la bellezza dei capelli e ti permetterà di ridurre notevolmente la quantità di prodotto utilizzato. L’utilizzo del balsamo può risultare controproducente, perché una volta cominciato, spesso si finisce per averne sempre bisogno. Scegli prodotti di qualità: lo shampoo non shampoo per esempio aiuta chi va in piscina. Soprattutto d’estate sperimenta le buone abitudini di un tempo, quando i capelli veniva asciugati dalla semplice, calda carezza del sole. Se hai capelli grassi fai l’ultimo risciacquo con mezzo bicchiere di aceto di mele, poi avvolgi la testa con un asciugamano in modo da tamponare e assorbire l’acqua. Ricorda che è sconsigliato pettinare i capelli subito perché quando sono bagnati sono più elastici: meglio attendere o si rischia di spezzare i più fragili.