Crea sito

Noi donne siamo pronte a tutto per acquistare i prodotti di bellezza

La bellezza prima di tutto e di tutti. Noi donne non riusciamo assolutamente a rinunciare ai prodotti di bellezza anche in tempi di crisi. In Italia il giro d’affari che ruota intorno ai prodotti per la cura della persona, si attesta sui 10 miliardi: neanche la crisi riesce a far diminuire la voglia di sentirsi belle e di curare l’igiene personale. Molte di noi, come confermato da Prestitosulweb.it, sono disposte anche a chiedere mini-finaziamenti pur di non rinunciare alla cura della propria bellezza.

labbra-rosse-e-le-unghie-nere

I dati rilevati sui consumi degli italiani nell’anno 2010 registrano un boom di vendite nel settore della cura del corpo. Lo smalto per le unghie si conferma il re dei prodotti per la bellezza e per il make up: noi italiane abbiamo speso in smalti 100 milioni di euro nel 2010, facendo registrare un aumento del 6,7% rispetto agli anni precedenti.

Il recente Beauty report dell’Unipro, l’associazione che unisce le imprese della cosmetica, conferma questo trend: le spese per profumi, trucchi e creme è al terzo posto della graduatoria dei consumi che noi donne italiane vediamo come irrinunciabili, dietro solo alle spese per l’alimentazione e per la salute. Infatti molto spesso si ricorre a dei prestiti per sostenere tutte le spese necessarie.
In particolare, la spesa degli italiani nell’anno 2010 in trucchi, creme, profumi, saponi e shampoo supera i 9.261 milioni di euro, con un incremento dell’1% rispetto all’anno precedente. Per i cofanetti trucco si sono spesi 60 milioni di euro, con una crescita dell’11,8 per cento e i depigmentanti, creme per togliere le macchie della pelle hanno registrato un più 6 per cento rispetto all’anno precedente.
Una situazione analoga si ha in Inghilterra, dove, secondo un recente sondaggio condotto da una nota azienda produttrice di cosmetici, sono 54 i prodotti di bellezza che in media una donna possiede: 16 trovano posto nella borsetta, gli altri 38 si ritrovano sugli scaffali di bagno e camera da letto. Vere e proprie collezioni che valgono anche 700 sterline, come dichiara una donna su dieci nel sondaggio.
Inoltre, secondo questa ricerca più della metà delle 2200 donne inglesi intervistate fra i 16 e i 65 anni, preferirebbe sbarazzarsi del fidanzato piuttosto che uscire senza trucchi in borsa, così come il 61% delle stesse preferisce lo shopping di prodotti di bellezza alle cenette romantiche. Le previsioni per i prossimi mesi per quanto riguarda l’Italia confermano una tendenza alla richiesta di credito per sostenere le spese per l’acquisto di prodotti di bellezza. Tutto ciò nonostante la crisi!