Crea sito

Julia Roberts: “Invecchio senza ritoccarmi, anche se Hollywood lo chiede”

Chirurgia estetica? Vade retro. Per Julia Roberts, 47 anni martedì, l’idea del ritocchino non è nemmeno da prendere in considerazione. Anche se a pretenderlo è l’industria cinematografica. “Ho rischiato molto per la mia carriera quando, compiuti 40 anni, non mi sono ritoccata come Hollywood chiedeva e come la maggior parte delle attrici fanno – dice in un’intervista a “You Magazine” -, ma voglio essere un modello di donna che invecchia”.
 Si potrebbe obiettare che la Roberts ha gioco facile a parlare così, dal momento che madre natura l’ha omaggiata di una clessidra che sembra andare al rallentatore. 

Ma altre stelle belle come lei hanno deciso di intervenire con plastiche, punturine e tiraggi vari andando a deturpare la bellezza naturale che aveva fatto innamorare di loro milioni di fan.
Il problema è aver la personalità e la forza di resistere alle pressioni dell’industria hollywoodiana, che la Roberts dice chiaramente essere dietro la tendenza diffusa a ritoccare lineamenti e freschezza della pelle. “Secondo gli standard imposti da Hollywood sarei già fuori tempo massimo – dice – già a 40 anni avrei dovuto fare un lifting”. Questo spiegherebbe gli interventi in molti casi incomprensibili di stelle del cinema che non avevano evidentemente problemi con la loro immagine allo specchio ma con la paura di essere tagliate fuori dal giro dei film che contano.

La Roberts invece ha preferito rischiare e proseguire con lo yoga e i metodi naturali. Come donna immagine di una nota marca di cosmetici dice di avere avvertito i manager: “Ho detto loro che voglio essere un modello di donna che invecchia – spiega -. Quindi mi dovranno tenere almeno altri 5 anni, fino ai 50”.

fonte