Crea sito

Alimentazione: i carboidrati fanno male?

Se la vostra alimentazione vi sta a cuore e avete deciso di intraprendere una dieta, saprete certamente che la scelta e le informazioni al riguardo, soprattutto negli ultimi anni, sono praticamente infinite. Gli esperti ci tartassano continuamente di consigli e nozioni su ciò che è giusto e ciò che è sbagliato a tavola, al punto che alcune diete sono diventate dei veri e propri trend. Se il vostro scopo è quello di perdere peso, o semplicemente purificare il vostro organismo dopo qualche giorno di esagerazione e peccati di gola, grazie ai media i suggerimenti dei nutrizionisti più influenti del mondo sono a nostra completa disposizione.

image_galleryuuid4367fbc0-aaf8-48c6-b3da-22616a6654f2groupId10139t1409750009784

I noti Istituti Nazionali di Sanità americani (NIH) hanno recentemente portato a termine una ricerca basata sulla differenza tra le diete a basso consumo di grassi e quelle a basso consumo di carboidrati. I ricercatori statunitensi hanno preso come campione 148 adulti e ne hanno osservato le abitudini alimentari nel corso di un anno, suddividendoli in due gruppi: il primo ha seguito un’alimentazione con il 30% di grassi totali al giorno, composta perlopiù da cereali, amidi e legumi. Per il secondo gruppo, invece, era previsto un consumo di carboidrati giornaliero pari a 40 grammi e un’alimentazione ricca di proteine animali, tra cui quelle delle uova, del tonno e della carne rossa.

Secondo i risultati, gli individui appartenenti al secondo gruppo sono riusciti a conseguire l’obiettivo, perdendo sia il peso che il grasso in eccesso. I partecipanti appartenenti al primo gruppo, invece, hanno perso più massa muscolare che grasso. Inoltre, per il secondo gruppo il rischio di sviluppare problemi di cuore e disturbi legati a un livello di colesterolo molto alto è risultato nettamente inferiore.

Sono risultati particolarmente attraenti, ma prima di fare un blitz in cucina e gettare via tutti i cibi a base di carboidrati che troviamo, aspettate un attimo. Secondo la rivista American Medical Association, infatti, una dieta che prevede più carboidrati e meno grassi è quella più efficace sia in termini di peso che di benessere.

Secondo i nutrizionisti, entrambe le scelte alimentari sono valide; la cosa più importante è scegliere consapevolmente quella che più di tutte si adatta ai nostri ritmi e al nostro stile di vita. In questo modo sarà più facile mantenere la «promessa» con noi stessi e conseguire così l’obiettivo.

Lo studio condotto dai NIH è stato pubblicato per intero nella rivista scientifica Annals of Internal Medicine.